4-11 maggio 2020 – Pro Natura Torino nelle Marche

Fonte: wikipedia

Nota: tra parentesi sono indicati i km di spostamenti giornalieri in bus

1° giorno, lunedì 4 maggio 2020: TORINO – FANO (500 km)
Partenza alle ore 7 dal terminal del bus in corso Vittorio Emanuele II angolo corso Ferrucci (piazza Adriano, di fronte al Palazzo di Giustizia) con bus riservato. Soste tecniche durante il tragitto e pranzo libero in autogrill. Arrivo a Fano ed incontro con il responsabile dell’associazione Argonauta, aderente alla Federazione nazionale Pro Natura e operante sul territorio di Fano dal 1967. Visita all’Oasi dello Stagno Urbani, uno dei laboratori all’aperto della Federazione nazionale Pro Natura, e successivamente al Lago Vicini, entrambe curate e gestite dall’Associazione Argonauta. Trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

2° giorno, martedì 5 maggio 2020: CONERO – ANCONA (Tot. 126 km giornalieri)
Prima colazione in hotel e incontro con la Guida. Partenza per il Parco regionale del Conero, istituito nel 1987, con una superficie di 5.800 ettari. Incontro con la Guida Naturalistica del Parco e inizio di un agevole percorso di trekking dalla baia di Portonovo; successivamente si arriverà ai laghetti e al fortino napoleonico tra la macchia mediterranea con arrivo alla spiaggia. A fine visita trasferimento in un ristorante tipico nei dintorni. Dopo pranzo trasferimento ad Ancona e visita guidata del centro storico, ricco di monumenti e dalla storia millenaria. Fondata dai greci, da sempre è un porto di importanza strategica per i commerci del Mare Adriatico. A fine visita rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno, mercoledì 6 maggio 2020: GOLA DEL FURLO – URBINO (Tot. 100 km giornalieri)
Prima colazione in hotel. Incontro con la Guida e partenza per la Gola del Furlo, situata tra il Monte Pietralata e il Monte Paganuccio, creata dalla forza erosiva del fiume Candigliano. Vedremo una galleria, nel punto più stretto della gola, voluta dall’imperatore Vespasiano per un più agevole collegamento con Roma di persone e merci. Accanto alla galleria si trova anche un piccolo passaggio di epoca etrusca. Dopo pranzo, trasferimento ad Urbino, capitale storica dell’omonimo Ducato, che conserva molte testimonianze rinascimentali. Visiteremo Palazzo Ducale, la casa natale di Raffaello e i vari palazzi patrizi disseminati lungo le sue caratteristiche strade. A fine visita rientro in hotel. Cena e pernottamento.

4° giorno, giovedì 7 maggio 2020: GROTTE DI FRASASSI – FABRIANO (Tot. 157 km giornalieri)
Prima colazione in hotel. Incontro con la Guida e partenza per le Grotte di Frasassi. All’interno della grotta c’è una temperatura di 14 gradi costante per tutto l’anno. Si consigliano scarpe comode e una felpa. La visita inizia dalla sala “Abisso Ancona” e durerà 1 ora e 15 minuti. Si arriva alla “sala dell’infinito” e da lì si torna indietro per la stessa strada fatta all’andata. A fine visita trasferimento a Fabriano e pranzo in ristorante. Al termine visita della cittadina marchegiana, famosissima per la lavorazione della carta filigranata. Questa specialità di lavorazione della carta le fece acquisire fin dal XII Secolo il primato in tutta Europa. Ancora oggi è considerata la migliore del mercato. A fine visita rientro in hotel. Cena e pernottamento.

5° giorno, venerdì 8 maggio 2020: MONASTERO DI FONTE AVELLANA – ROCCA DI MONDAVIO
(Tot. 110 km giornalieri)
Prima colazione in hotel. Incontro con la Guida e partenza per Serra S. Abbondio per la visita del Monastero di Fonte Avellana, fondato nel X Secolo e situato alle pendici del Monte Catria. Tuttora si trova all’interno un’antica farmacia specializzata nella medievale tradizione monastica incentrata sullo studio delle erbe medicinali e della loro coltivazione. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio ci trasferiamo a Mondavio per vistare il centro storico e l’omonima Rocca di Mondavio, fondata nel 1492 dalla famiglia Della Rovere. La Rocca costituì un’inespugnabile fortezza difensiva per tutto il territorio. A fine visita trasferimento nella vicina Piagge per una degustazione di vini in una cantina storica. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

6° giorno, sabato 9 maggio 2020: FOSSOMBRONE – FANO (Tot. 54 km giornalieri)
Prima colazione in hotel. Incontro con la Guida e partenza per Fossombrone, antica cittadina dalle origini romane, situata nella valle del fiume Metauro lungo il percorso dell’antica via Flaminia, sovrastata con il suo aereo loggiato del XV Secolo dalla Corte Alta del Monte Feltro. Rientro a Fano e pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita guidata di Fano, luogo affascinante da scoprire a piedi. La passeggiata ci porterà alla scoperta dei quartieri più popolari e delle scenografiche piazze. Il centro storico di Fano ricalca ancora oggi l’antico impianto urbanistico di Fanum Fortunae. Vedremo il Bastione San Gallo, le Mura Malatestiane, la Fontana della Fortuna, ecc. A fine visita rientro in hotel. Cena e pernottamento.

7° giorno, domenica 10 maggio 2020: CAGLI – PIEA – PERGOLA (Tot. 116 km giornalieri)
Prima colazione in hotel. Incontro con la Guida e partenza per Cagli, dal centro storico molto interessante. Si arriverà con una breve passeggiata di 15 minuti su facile sentiero all’Arco naturale di Fondarca. Tutta la zona fu abitata anticamente da numerosi eremiti ed è ricca di ripari sotto roccia e caverne, grandi e piccole, scavate da fenomeni carsici nel calcare massiccio (giurassico inferiore e era mesozoica). Pranzo al sacco. Al pomeriggio trasferimento a Pergola dove vedremo i “Bronzi Dorati da Cartoceto di Pergola”, unico gruppo di bronzo dorato esistente al mondo, giunto a noi dall’età romana, composto da quattro soggetti: cavaliere, cavalli, donna e vasi. E’ decorato con ricchi ornamenti equestri con funzione di protezione divina. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

8° giorno, lunedì 11 maggio 2020: GRADARA – TORINO (Tot. 489 km giornalieri)
Prima colazione in hotel e, con le valigie, trasferimento a Gradara con visita guidata dell’omonima Roccaforte Malatestiana che si erge al confine tra Marche ed Emilia Romagna, in una posizione strategica. La costruzione ebbe inizio nel XII Secolo per volontà di Pietro e Ridolfo De Grifo, successivamente passa ai Malatesta e quindi ai Borgia. Luogo ricchissimo di storia, nel 1289 si consumò la famosa tragedia di Paolo e Francesca. Si potrà passeggiare sia all’interno che sulle mura merlate, sul ponte levatoio e nell’elegante cortile. Le sale interne ricordano gli splendori delle potenti famiglie Malatesta, Sforza e Della Rovere. Al termine della visita, pranzo in ristorante. Al termine partenza per Torino con soste tecniche, cena libera in autogrill e arrivo al luogo di partenza.

Scarica qui il programma in pdf


La quota di partecipazione, calcolata su un minimo di 25 persone, è di € 1.150,00 di cui € 350,00 da versare all’iscrizione, che si terrà in sede, via Pastrengo 13, Torino, tel. 011.5096618, venerdì 24 gennaio 2020 alle ore 15.
Supplemento per camera singola € 90,00.
Nel caso in cui l’adesione al viaggio sia inferiore alle 25 persone la quota di partecipazione sale a € 1.200,00.
Nell’acconto di € 350,00 è compresa la quota di iscrizione pari a € 15,00 che nel caso di rinuncia del socio sarà totalmente trattenuta. In caso di annullamento del viaggio sempre da parte del socio, valgono le “CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE” attualmente in vigore e riportate nella pagina seguente.
Si raccomanda a tutti i partecipanti di passare in associazione o telefonare la settimana precedente la partenza per conoscere eventuali variazioni.

Il saldo di € 800,00 o € 850,00 dovrà essere versato entro martedì 31 marzo 2020:
– su c/c postale n. 22362107 intestato a Pro Natura Torino Onlus.
– oppure tramite IBAN IT43 I 0760101000000022362107 intestato a Pro Natura Torino Onlus.
Prima di effettuare il saldo informarsi in segreteria sul numero effettivo di adesioni raggiunte.

La quota comprende:
– 7 pernottamenti in hotel 3 stelle con trattamento di mezza pensione, bevande incluse ai pasti nella misura di ¼ vino e ½ acqua minerale a persona a pasto;
– 7 pranzi di cui 4 in ristoranti (primo piatto, secondo con contorno, dolce o frutta), 2 pranzi al sacco (2 panini da 50 g, un frutto e biscotti) ed 1 in hotel, bevande incluse ai pasti;
– Bus per tutta la durata del viaggio;
– Servizio guida dal 2° giorno all’ultimo giorno come da programma;
– Assicurazione medico Bagaglio Europ Assistance;
– Auricolari Vox per tutta la durata del Tour;
– Ingresso alla Grotta del Furlo e Museo, alle Grotte di Frasassi, al Museo della Carta di Fabriano, alla Rocca di Mondavio, al Castello di Gradara;
– Degustazione di vini presso una Cantina a Piagge;
– Tasse di soggiorno comunali.

La quota non comprende:
– Mance, extra e tutto ciò che non è riportato nella voce “la quota comprende”.

Note.
Il menù delle cene prevede antipasto a buffet con alcuni prodotti di mare, salati e verdure, un primo, un secondo con contorno, dolce o frutta. I primi piatti ed i secondi piatti sono a scelta sulla base di 3 o 4 proposte (due del giorno per ciascuna portata, una a base di pesce ed una a base di carne, a cui si affiancano alcuni piatti standard come ragù, pomodoro, petto di pollo, scaloppina, ecc.). La scelta deve essere effettuata il giorno antecedente a quello cui il menù di riferisce. Le proposte del giorno sono prevalentemente basate su piatti della tradizione locale o marchigiana; solo per fare alcuni esempi: bombolini, alici marinate, lasagne, cappelletti in brodo, pasta cavoli e acciughe, spaghetti con le vongole, brodetto di pesce alla fanese, baccalà all’anconetana, coniglio in porchetta, “pasticciata” (ossia uno stracotto di vitello aromatizzato con chiodi di garofano), ecc.

Consigli.
Le passeggiate e le visite sono adatte a tutti coloro che hanno un minimo di allenamento nel camminare. Il vestiario da portare nelle passeggiate è consigliabile a strati e sono obbligatorie scarpe sportive con buona suola (vibram) adatte anche a terreni scoscesi. Si consiglia di portare la macchina fotografica.
Nota bene. L’ordine delle visite può essere invertito, ma sempre rispettando il programma e le località previste in esso.


CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE E DI VENDITA DEL PACCHETTO TURISTICO

Disciplina applicabile. I contratti di viaggio di cui al presente programma si intendono regolati dalle previsioni che seguono e dal D.L. 111 del 17/05/95, dalla direttiva CEE 314/90, dalle convenzioni internazionali in materia ed in particolare dalla convenzione di Bruxelles del 20/04/70 resa esecutiva con L. del 29/12/77 n° 1084, dalla Convenzione di Varsavia del 12/10/1929, resa esecutiva con legge 02/03/1963 n° 806 in quanto applicabili ai servizi del pacchetto turistico nonché dalle previsioni in materia del Codice Civile e delle altre norme di diritto interno, in quanto non derogate dalle previsioni del presente contratto.
Pagamenti. Al momento dell’iscrizione dovrà essere corrisposto un acconto pari al 30% della quota di partecipazione. Il saldo dovrà essere versato entro 30 giorni dalla data di partenza. Per le prenotazioni effettuate nei 30 giorni precedenti la data di partenza, l’intero ammontare dovrà essere versato al momento della prenotazione.
Recesso. Il socio potrà recedere dal contratto senza alcuna penalità nei seguenti casi:
1. aumento del pacchetto in misura eccedente il 10%;
2. modifiche sostanziali del contratto proposto.
Nei casi di cui sopra il socio ha alternativamente diritto:
1. ad usufruire di un altro pacchetto turistico di importo equivalente o, se non disponibile, ad un pacchetto di importo superiore ma senza aumento del prezzo pattuito nel contratto.
2. alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione avverrà entro sette giorni lavorativi, dal momento di ricevimento della richiesta di rimborso.
Il socio dovrà dare comunicazione scritta della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica.
Penalità Annullamento. Il socio che decida l’annullamento del contratto prima della partenza, al di fuori delle ipotesi elencate ai commi precedenti, sarà tenuto a versare, quale corrispettivo per recesso ex art. 1373, III Comma C.C., quanto appresso specificato, calcolato sull’intero importo del viaggio:
– recesso fino a 14 giorni prima della partenza del viaggio: 30%;
– recesso da 13 a 4 giorni prima della partenza del viaggio: 40%;
– recesso da 4 a 1 giorni prima della partenza del viaggio: 50%;
– recesso dopo tali termini: 100%.
Nessun rimborso sarà accordato a chi rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso.
Modifiche dopo la partenza. Dopo la partenza allorché una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non potesse essere effettuata, si predisporranno adeguate soluzioni alternative affinché la prosecuzione del viaggio programmato non comporti oneri di qualsiasi tipo a carico del socio. Alternativamente si rimborserà il socio stesso della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate, salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno sofferto ove comprovato.
Reclami. Mancanze dell’esecuzione del contratto devono essere immediatamente contestate dal socio all’accompagnatore, affinché si possa tempestivamente provvedere ai rimedi necessari. Il socio può sporgere reclamo mediante raccomandata A/R entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data di rientro prevista.
Foro competente. Per ogni eventuale controversia sarà competente il Foro dove ha sede legale l’Organizzazione.

Commenti chiusi